Depressione: come curarla con i fiori di Bach

Depressione: come curarla con i fiori di Bach

23 ottobre 2017

depressione fiori di bach

Secondo le previsioni diffuse dall’OMS, nel 2020 la depressione rappresenterà la seconda causa di disabilità nel mondo, subito dopo le patologie cardiovascolari. E, secondo le statistiche attuali, circa 60 milioni di persone sono colpite da depressione soltanto in Europa. Contro la depressione, i fiori di Bach possono essere un valido aiuto per tutti coloro che vogliono curarsi in modo naturale.

Il dottor Bach ha individuato cinque diversi rimedi che possono agire sulla depressione:

  • Gentian. Per la depressione con una causa concreta come un lutto, una malattia, una separazione o un insuccesso. La persona con questo tipo di depressione si scoraggia e si abbatte facilmente al primo ostacolo. Emotivamente si sente demoralizzato e dubita della propria capacità di riuscita. Assunto da individui affetti da depressione, il fiore di Bach Gentian trasforma disperazione e delusione in fiducia nelle proprie capacità di riuscita e di superamento dei momenti difficili.

  • Mustard. Serve a chi soffre di depressione periodica senza una chiara origine. Questo tipo di depressione arriva all’improvviso permane per un periodo di tempo finché, altrettanto improvvisamente, scompare, senza causa apparente. Il soggetto non appare mai felice, perché è scomparsa la sua voglia di vivere. Lo stato negativo può scomparire, ma resta in agguato. Mustard trasforma la tristezza in gioia di vivere, aiutando a ripristinare la capacità di affrontare con equilibrio gli alti e bassi della vita.

  • Wild Rose. Adatto a chi soffre di depressione cronica, questo fiore di Bach aiuta gli individui a ritrovare interesse nella vita, capacità di lottare, motivazione interiore e del senso dell’umorismo. Questo rimedio naturale è particolarmente indicato nei casi in cui si adotta l’apatia come stato emotivo per non provare dolore e a chi ha perso la motivazione e l'interesse per la vita.

  • Sweet Chestnut. Per chi soffre di uno stato di disperazione estrema. Si avverte un senso di sconfitta imminente e pessimismo nero. La persona di solito era serena, poi improvvisamente il mondo le crolla addosso e vede solo distruzione e annientamento. Sweet Chestnut ridona fiducia e impulso ai grandi cambiamenti. Si allenta la tensione d’angoscia. Rinasce la capacità di lasciare morire il vecchio per accogliere il nuovo.

  • Gorse. Per la depressione causata da malattie fisiche di lunga durata e rese più dure da dolori continui. Le persone vivono la loro condizione in modo disperato e abbandonano qualsiasi speranza. Il soggetto ha perso la voglia di vivere e non ha più energia per lottare. Gorse serve a chi si sente incurabile per un motivo fondato, perché trasforma la rassegnazione disperata in accettazione e perché insegna a guardare in faccia la realtà con forza e ottimismo.

Vedi altro