Chi è Daniel Mapel, creatore di
Wild Earth Animal Essences

Daniel Mapel è il creatore delle Essenze degli Animali Selvatici – Wild Earth, una serie di rimedi vibrazionali del tutto assimilabili alle essenze floreali o agli elisir di pietre e cristalli. Sono realizzati veicolando il potere primordiale che queste creature possono donarci ma non contengono in alcun modo parti animali. Le essenze vengono preparate nel corso di un cerimoniale che si svolge sulle Blue Ridge Mountains, una catena montuosa situata nella parte orientale degli Stati Uniti.

DAL BUIO ALLA LUCE. STORIA DI UNA RINASCITA

Con un passato da guida boschiva nei parchi del Nord America e una laurea in Psicologia Spirituale in California, Mapel si appassiona all’uso delle essenze floreali nella pratica terapeutica all’inizio degli anni 90. Fino a quando, una notte del 1995, si sveglia di soprassalto, con una idea ben precisa in testa: produrre e diffondere le essenze di animali selvatici. Non certo un’intuizione casuale per lui, a cui il regno animale era già venuto in soccorso in precedenza, salvandolo dai tormenti che il ricordo degli abusi subiti in famiglia da bambino continuava a provocargli. “Toccavo il fondo nel 1987 – racconta nel suo libro Nel Cuore dell’Entroterra Selvaggio – quando, pieno di rabbia e dolore, mi sarei trovato ad affrontare le ferite più profonde. Un giorno, mentre arrotolato sul mio letto in posizione fetale singhiozzavo senza freni per ciò che mi era successo, udii lo schianto di vetri infranti”. Un uccellino, un esemplare di ghiandaia azzurra, era andato a sbattere contro la finestra, ferendosi a morte. Daniel decide di seppellirlo in montagna e durante la salita non riesce a smettere di piangere. Le sue sono lacrime di liberazione e segnano l’inizio di una profonda trasformazione.

Ma non è quella la prima volta in cui il regno animale sembra voler comunicare con lui. Già anni prima, durante il periodo trascorso come guida boschiva nel Parco Nazionale di Yellowstone, Daniel è protagonista di numerosi incontri con animali selvatici: castori, renne, orsi, aquile, bufali. Da loro impara l’innata saggezza, il ritmo perfetto con cui seguono l’alternarsi delle stagioni, del giorno e della notte. In quei momenti di totale solitudine, la natura gli si rivela in tutta la sua forza, lasciandogli dentro un bagaglio di emozioni ed esperienza che prende corpo in quella notte del 1995, quando avverte, irrefrenabile, l’urgenza di farsi intermediario tra l’energia animale e l’uomo.

IL CERIMONIALE

“Il cerimoniale di preparazione potrebbe dirsi il sunto della mia profonda connessione con gli animali selvatici, gli Indiani d’America e la Madre Terra”, spiega. Il rito avviene nell’entroterra dei Blue Ridge Mountains, un luogo che da alcuni anni Daniel ha scelto come propria casa e di cui avverte da sempre la forte sacralità. Al centro dello spazio utilizzato per il cerimoniale viene posto un contenitore con dell’acqua attinta da un ruscello poco distante. Durante il processo viene invocato lo spirito dell’animale e, mediante particolari meditazioni, si stabilisce una sintonizzazione con l’energia della creatura prescelta. Al termine del rito, il liquido posto al centro risulta impregnato dell’essenza dell’animale e caricato della sua energia vitale. È una cerimonia che affonda le proprie radici nella tradizione antichissima dello sciamanesimo e la cui efficacia, ancora oggi, non smette di sorprendere Daniel per primo. “Fin dall’inizio, il fatto che queste essenze potessero davvero funzionare mi ha profondamente stupito, ed è una cosa di fronte a cui ancora mi inchino. Eppure, continuo a ricevere conferme della loro efficacia sia a livello emotivo sia spirituale da ogni parte del mondo e quindi posso solo ribadire la mia gratitudine per il fatto di far parte di questo processo”.

COME SCEGLIERE E UTILIZZARE LE ESSENZE DI ANIMALI SELVATICI

Le essenze animali possono essere utilizzate con le stesse modalità con cui si assumono tutti gli altri rimendi vibrazionali. In genere si raccomandano 5-7 gocce, da prendersi 3 o 4 volte al giorno, lontano dai pasti. È possibile anche aggiungerle all’acqua del bagno. L’efficacia del rimedio si può valutare dopo due, tre settimane dall’inizio del trattamento.

Come scegliere l’essenza animale più adatta a sé? Secondo il loro creatore, il modo migliore è farsi guidare dal proprio intuito.

LEGGI LE DESCRIZIONI E LE INDICAZIONI DI CIASCUN RIMEDIO

Sperimentare e godersi l’avventura sono le parole d’ordine. Ci si può accostare a un’essenza per affinità ma anche per repulsione verso un determinato animale. Agendo da catalizzatori, non di rado questi rimedi possono fare emergere sentimenti irrisolti che, una volta affrontati, segnano il punto di partenza per un percorso di risoluzione delle proprie problematiche o di espansione delle proprie potenzialità.

Insomma, mai come in questo caso lascia che sia la tua natura primordiale a indicarti la strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *