Carotenoidi e probiotici: un mix inedito per una pelle bella e sana

Acne, eczema, invecchiamento precoce. Chi soffre di almeno uno di questi problemi dermatologici, lo sa. Quando arriva l’estate, si viene colti dall’imbarazzo o addirittura dal timore di mostrarsi. Questo è il momento giusto per iniziare a prendersi cura della propria pelle!

I benefici dei carotenoidi…

I carotenoidi sono senz’altro uno degli aiuti più validi per il mantenimento in salute dell’epidermide, perché contribuiscono alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo. Si tratta di pigmenti vegetali, liposolubili, contenuti in concentrazioni diverse in molti alimenti, tra cui pomodori, carote, albicocche, zucche, vegetali a foglia verde, salmone. Questi pigmenti assorbono lunghezze d’onda specifiche della luce e contrastano così la formazione dei radicali liberi, atomi o molecole particolarmente instabili, responsabili dell’invecchiamento cellulare. Si dividono in due grandi classi: caroteni e xantofille. I primi sono formati da atomi di carbonio e idrogeno, mentre le seconde contengono anche atomi di ossigeno. Scopriamo i principali carotenoidi nel dettaglio:

Luteina: è una xantofilla, contenuta in grandi concentrazioni in verdure come broccoli, spinaci, cavoli ma anche nelle uova e negli agrumi. Contrasta la formazione di radicali liberi da UV.

Beta-carotene: fa parte del gruppo dei caroteni ed è una provitamina poiché, una volta assorbita, viene convertita dall’organismo in vitamina A, un nutriente indispensabile per la crescita e la riparazione dei tessuti del corpo. È contenuto in verdure come carote, pomodori e peperoni, a cui conferisce il tipico colore arancio-rosso.

Astaxantina: appartenente alla classe delle xantofille, oltre ad avere proprietà antiossidanti, è un potente anti-infiammatorio. Negli ultimi anni ha riscosso molto interesse da parte degli studiosi per la sua capacità di penetrare rapidamente nei tessuti sottocutanei e offrire protezione localizzata alle fibre di collagene.

... e dei probiotici

Il rapporto che intercorre tra il benessere generale della pelle e le problematiche intestinali è ormai ampiamente documentato. Una cattiva digestione, infatti, può compromettere la qualità e la salute della nostra pelle. Ecco perché l’utilizzo di probiotici può aiutarci in diversi modi. Il primo e più evidente è il miglioramento delle funzioni digestive e della capacità di assorbimento dei nutrienti da parte dell’organismo. Il secondo è strettamente collegato all’efficienza della barriera intestinale. Studi recenti hanno dimostrato come i soggetti affetti da dermatite atopica, eczema, psoriasi, presentino nella maggior parte dei casi una mucosa intestinale particolarmente permeabile. Tale condizione si verifica in presenza di uno squilibrio della flora batterica e al conseguente incremento di batteri patogeni. Questi possono danneggiare la barriera intestinale e permettere così l’ingresso nella mucosa di tossine, responsabili di indesiderate manifestazioni cutanee.

Skin Plex è una miscela di carotenoidi in una base di probiotici, studiata appositamente per supportare il fabbisogno giornaliero di antiossidanti. Questa formulazione innovativa permette di unire i benefici di carotenoidi e probiotici contribuendo, da una parte, al mantenimento in buona salute di pelle e mucose e, dall’altra, favorendo il corretto equilibrio della flora intestinale. Skin Plex contiene, inoltre, Zinco e Selenio, minerali indispensabili per l’assorbimento delle Vitamine e per la protezione delle cellule dallo stress ossidativo. Si consiglia l’assunzione di 2 capsule al giorno, a completamento dei pasti principali.

Per un risultato ottimale, puoi assumere Skin Plex in associazione con High Potency Hyaluronic Acid, un integratore che agisce favorevolmente sul contenuto idrico della pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *