Malesseri legati al cambio di stagione: come affrontarli al meglio

Nonostante la primavera sia uno dei periodi più attesi dell’anno, in alcune persone può portare un’ondata di malessere generale. Non è infatti semplice adattarsi a cambiamenti improvvisi come l’aumento della temperatura e delle ore di luce. Queste variazioni possono causare ansia, nervosismo, sonnolenza o disturbi del sonno, che si accentuano soprattutto nelle persone che già soffrono di disturbi ansiosi/depressivi.

Non si tratta di un problema esclusivamente psicologico ma anche fisico, perché il nostro corpo ha bisogno di tempo per adattarsi al cambiamento. Le persone solitamente più colpite sono bambini, anziani e soggetti che hanno uno stile di vita stressante. La buona notizia è che non si tratta di problemi irrisolvibili. Nel campo dell’integrazione alimentare esistono molti rimedi specifici, che possono rappresentare una soluzione efficace, in tempi piuttosto rapidi.

STRESS E DISTURBI DEL SONNO
Per contrastare il nervosismo, si può ricorrere a integratori a base di estratti di gelsomino e magnolia che, agendo sinergicamente, favoriscono il rilassamento e il sonno, oltre a essere un valido aiuto per la regolare motilità intestinale.

Per i disturbi strettamente legati al sonno, invece, un vero toccasana è la melatonina, un ormone secreto dalla ghiandola pineale che contribuisce a ridurre il tempo richiesto per addormentarsi. È utile soprattutto negli anziani, poiché la produzione di melatonina è alta fino all’adolescenza e tende poi a diminuire con l’avanzamento dell’età.
Un ottimo anti-stress è l’Eleuterococco, una pianta la cui funzione è quella di tonico-adattogeno. Gli integratori che sfruttano le proprietà benefiche della sua radice sono adatti proprio a quelle situazioni in cui il nostro corpo è soggetto a stress-psicofisico, come i periodi in cui il nostro organismo cerca di adattarsi al cambiamento. L’Eleuterococco, inoltre, costituisce un valido supporto per le naturali difese dell’organismo, per la memoria e per le funzioni cognitive.

I RIMEDI PER IL TONO DELL’UMORE

Esistono integratori che vanno ad agire in modo specifico sul tono dell’umore, come quelli a base di estratto di semi di Griffonia, una pianta considerata un antidepressivo naturale per la sua capacità di innalzare i livelli di serotonina, un neurotrasmettitore noto anche come “ormone del buonumore”.
Altrettanto efficace in questo senso è anche l’Alga Klamath, una microalga che cresce nelle acque del lago omonino in Oregon, Stati Uniti. Ricca di vitamine, minerali, amminoacidi essenziali, acidi grassi essenziali e caroteni, l’Alga Klamath non solo contribuisce a mantenere il normale tono dell’umore ma è un vero concentrato di nutrienti, particolarmente utile nei periodi in cui aumenta il fabbisogno dell’organismo.

Pictures: Designed by Freepik

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *