fiori di bach

I fiori di Bach contro lo scoraggiamento e la paura di fallire

“Tutto ciò che dobbiamo fare è essere il capitano della nostra nave”

Edward Bach aveva il dono della chiarezza e della semplicità. I fiori di Bach non aiutano ad ottenere un obbiettivo qualunque, se questo serve soltanto a soddisfare le proprie “pseudonecessità”, come le chiamava Bach.

Con una frase così semplice e apparentemente banale, ancora oggi, è in grado di comunicare a persone differenti a seconda della propria esperienza personale di vita.

Essere il capitano della nostra nave vuol dire agire con fermezza, forza e saggezza, per governare la propria vera vita, non quella che si aspettano gli altri, o ciò che desidera una piccola parte di se stessi.

Le essenze floreali non servono necessariamente ad ottenere una promozione sul lavoro, o a vincere una qualsiasi sfida, a meno che i propri obbiettivi facciano parte di ciò che si considera realmente il proprio cammino di vita.
I “semplici rimedi del prato” aiutano a mettersi in contatto con il vero sè, quello che Bach chiamava “Io superiore”, che conosce esattamente il nostro vero scopo.
Attenzione quindi ad usare i fiori di Bach per raggiungere un obbiettivo qualsiasi, perchè il primo effetto che porteranno potrebbe essere semplicemente una maggiore consapevolezza di cosa sia davvero importante per sè.

Wild Oat e Walnut

Aiutano a fare chiarezza sul proprio obbiettivo, a “mettere ordine” dentro di sè e capire se quello che stiamo facendo lo vogliamo davvero. Forniscono lucidità e corretta visione della realtà, liberandoci dalle influenze esterne ed interne a noi, che sbiadiscono i colori e sfumano le forme del disegno che abbiamo immaginato e ci siamo prefissati di realizzare.

Hornbeam

Può servire a superare quel senso di inadeguatezza che ci impedisce di essere operosi e decisi nel nostro proposito.
Il fiore del carpino aiuta a sconfiggere la pigrizia e la noia, che insorgendo, possono frenare le nostre naturali capacità di svolgere i compiti quotidiani.

Agrimony

Aiuta a consapevolizzarsi della propria reazione inconscia di fuga di fronte alle difficoltà, perchè si teme di essere giudicati e di fallire, ma si finge a se stessi di non desiderare di ottenere davvero ciò che ci si è prefissati.
Come nella nota favola di Esopo, in cui la volpe mente a se stessa, dicendosi che i succosi acini d’uva che non riesce a raggiungere, perchè si trovano troppo in alto sulla vite, le provocherebbero solo del mal di pancia, allo stesso modo a volte si tende a chiamarsi fuori dalle sfide, per paura di fallire e di soffrirne.
Agrimony aiuta ad ammettere a se stessi la vera importanza dei propri obbiettivi e quindi ad assumersi la responsabilità di portarli a termine.
L’associazione con Gorse aiuta a non arrendersi, quando la fuga è una tendenza abituale nella propria vita.

Wild Rose

Aiuta a non rassegnarsi nel cercare la fiducia in se stessi, quando si sente che nessun progetto valga la pena di essere portato a termine.
E’ particolarmente utile per chi tende a ripiegarsi su di sè, perchè ha perso interesse nel proprio lavoro o nei propri progetti personali e si è adagiato in una posizione di ripiego, pur non desiderandola affatto.

Scleranthus

Dona la fermezza di perseguire i propri propositi senza esitare, quando ci si sente indecisi, titubanti, attratti da obbiettivi diversi non conciliabili tra loro.

Centaury

Aiuta a trovare la forza di perseguire i propri obbiettivi personali, quando non si riesce a trovare il tempo da dedicare a se stessi, perchè si è troppo occupati dai progetti degli altri.

Gentian

E’ il fiore di Bach per chi ha obbiettivi ambiziosi, ma tende a scoraggiarsi al minimo ostacolo.
Aiuta a comprendere che in un progetto, o in un percorso personale, gli aspetti percepiti come negativi possono avere la medesima funzione di quelli percepiti come positivi, nel raggiungimento dello scopo finale.
Dona comprensione e lucidità, aiuta a non abbattersi nelle difficoltà e a non perdere di vista il proprio scopo.

Larch

Utile quando si è consapevoli della paura di non farcela e della convinzione di non riuscire ad accettare il proprio fallimento.
Permette di non identificarsi pienamente col risultato delle proprie azioni, di non considerarsi solo in funzione del proprio successo o insuccesso.
Aiuta a non sentirsi una nullità, ma a prendersi il diritto di ottenere belle cose nella vita, trovando nel profondo di sè la forza di perseguirle.

Giorgio Banfi
(farmacista, naturopata, floriterapeuta)

Ti ha incuriosito questo articolo?

Clicca qui sotto per vedere i prodotti di cui hai letto
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Gestione e Marketing

Via M. Macchi 10
20124 Milano Italia
P. Iva 02818790236
REA: MI – 1557813
Tel. 026693950 – Fax 026700708

Amministrazione e logistica

Via San Salvaro 4/6 37045
San Pietro di Legnago (VR)
Tel. 0442601634 – Fax 0442601028
info@natur.it

NEWSLETTER

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime novità?
Iscriviti alla nostra newsletter!